18.12.14

parentesi

Questa è solo una parentesi tonda, o meglio una costola come quella che Adamo gentilmente si toglie per creare la sua Eva.
Ecco giusto una orribile metafora  per dirvi che nasce il diario di Agostino Pizzocheri, bimbo a basso impatto sociale.
Ma lascio che sia lui a presentarsi.

"Mi presento che se mi incontrate per strada potete chiamarmi per nome, tanto di bambini che si chiamano cos'ì ci sono solo io. Mi chiamo Agostino Pizzocheri, abito a San Giustino e amo le nuvole. Il mio nome non sa di niente, è come la minestra che cucina mia zia Isotta, ma vengo da una famiglia di nonni Agostini, quindi chiamarsi in un altro modo sarebbe stato alto tradimento.
San Giustino non si è mai visto al tg delle otto, neanche quando miss Valmadrera ha inaugurato il museo di scienze naturali, gran vanto del sindaco Cernieretti."

Beh se vi interessa anche lui visto che è mio parente, direi stretto stretto, quasi una costola questo è il link:

http://agostinopizzocheri.blogspot.it/


2.12.14

la pancia

Sotto la doccia mi guardo la pancia, la accarezzo, osservo che é ancora grossa, ma non così tanto.
E mi manca. Sento la sua assenza, il pezzo di me che si é staccato. 
La mia pancia sta dormendo in una culla e sta piangendo.
Ora ha un nome, una vita sua. 
E' la parte di me che lascio libera di girare il mondo,  dove meglio crede.
Ma ormai è staccata  e devo iniziare a farmene una ragione.